Leggi / inserisci messaggi

Nome
Titolo
Email (facoltativo)
Inserisci codice di controllo (un asterisco)
Messaggio

Ci sono 218 messaggi

Ricordi.................
Autore: syssy
Data: 27/3/2008 ore 18:50

Carissima mamma impaurita, non avere paura.Ho 20 anni, sono giovane, ma ho tanto da dirti.Ho perso la mia migliore amica,forse l' unica amica che fosse davvero per me, in un incidente stradale 4 anni fa.Oggi mi aggrappo a tutto per farla sorridere dal cielo e investo ogni mia forza per sentirla accanto a me.tu puoi ritrovare la tua amata stella cometa come abbiamo fatto insieme io e la mamma di Giada.Giada ogni giorno vive con noi,ci dà la forza e il coraggio per non sentirci sole...ogni giorno per noi è un giorno nuovo perchè lei ci dona dei segni dolci che solo chi ama dawero può percepire.Smetti di frugare freneticamente nei momenti più tragici,lì non la troverai.Piuttosto guardati dentro,nell' amore più profondo e unisciti alle persone che tua figlia la portano dentro con fierezza.Non sarà una rinascità ma troverai, troverai attimi di solievo e speranza, ti sentirai di nuovo pronta a respirare e sorriderai quando penserai che lei è con te..e ti da i segnali.Fai tutto quello che ancora puoi per renderla felice, anche dal cielo lei ti guarda e ha bisogno dell' amore della sua mamma. Con amore Syssy.
Ricordi.................
Autore: syssy
Data: 27/3/2008 ore 18:46

Carissima mamma impaurita, non avere paura.Ho 20 anni, sono giovane, ma ho tanto da dirti.Ho perso la mia migliore amica,forse l' unica amica che fosse davvero per me, in un incidente stradale 4 anni fa.Oggi mi aggrappo a tutto per farla sorridere dal cielo e investo ogni mia forza per sentirla accanto a me.tu puoi ritrovare la tua amata stella cometa come abbiamo fatto insieme io e la mamma di Giada.Giada ogni giorno vive con noi,ci dà la forza e il coraggio per non sentirci sole...ogni giorno per noi è un giorno nuovo perchè lei ci dona dei segni dolci che solo chi ama dawero può percepire.Smetti di frugare freneticamente nei momenti più tragici,lì non la troverai.Piuttosto guardati dentro,nell' amore più profondo e unisciti alle persone che tua figlia la portano dentro con fierezza.Non sarà una rinascità ma troverai, troverai attimi di solievo e speranza, ti sentirai di nuovo pronta a respirare e sorriderai quando penserai che lei è con te..e ti da i segnali.Fai tutto quello che ancora puoi per renderla felice, anche dal cielo lei ti guarda e ha bisogno dell' amore della sua mamma. Con amore Syssy.
Per Maria
Autore: Nunzia
Data: 25/3/2008 ore 15:49

Per Maria:
E' vero la perdita di un figlio produce un dolore così grande che a volte si ha sensazione di non provare alcun dolore,ogni cosa perde di importanza anche le cose più banali o quelle vitali che ti servono per continuare ad esserci,forse è per questo che anche sorridere è uno sforzo così grande da non esserne più capaci.La malattia di mia figlia è durata circa dieci mesi ed io in questi mesi ho dovuto indossare una maschera per non farle capire la gravità ora che non è più necessario nascondere il dolore ho assoluta necessità di viverlo ,forse male,ma a modo mio.Letue parole non hanno riaperto una ferita ,perchè quella ferita è sempre aperta,quell'angoscia è sempre là,quell'assenza è sempre più forte,ma la vostra partecipazione al nostro dolore ci è di grande conforto, ci fà sentire meno soli,ci da la possibilità di continuare a vivere nel ricordo di Anna.Le poesie che ci hai inviato sono molto toccanti nella loro veridicita.Anna c'è sempre è vero,oggi forse un pò di più,ma mi mancano i suoi messaggini ,il suo esserci,il suo sorriso,la sua allegra confusione .Continuate a scriverci!
Per Maria
Autore: Nunzia
Data: 25/3/2008 ore 15:49

Per Maria:
E' vero la perdita di un figlio produce un dolore così grande che a volte si ha sensazione di non provare alcun dolore,ogni cosa perde di importanza anche le cose più banali o quelle vitali che ti servono per continuare ad esserci,forse è per questo che anche sorridere è uno sforzo così grande da non esserne più capaci.La malattia di mia figlia è durata circa dieci mesi ed io in questi mesi ho dovuto indossare una maschera per non farle capire la gravità ora che non è più necessario nascondere il dolore ho assoluta necessità di viverlo ,forse male,ma a modo mio.Letue parole non hanno riaperto una ferita ,perchè quella ferita è sempre aperta,quell'angoscia è sempre là,quell'assenza è sempre più forte,ma la vostra partecipazione al nostro dolore ci è di grande conforto, ci fà sentire meno soli,ci da la possibilità di continuare a vivere nel ricordo di Anna.Le poesie che ci hai inviato sono molto toccanti nella loro veridicita.Anna c'è sempre è vero,oggi forse un pò di più,ma mi mancano i suoi messaggini ,il suo esserci,il suo sorriso,la sua allegra confusione .Continuate a scriverci!
x Sig.ra Nunzia
Autore: Maria
Data: 25/3/2008 ore 11:47

Sig.ra Nunzia,
sicuramente non posso sapere cosa lei abbia potuto e possa ancora provare dopo qualche anno.
Posso provare ad immaginare,ma l'immaginazione non può rendere, neanke minimamente l'idea o la sensazione della perdita di un figlio. Credo sia insopportabile sia per l'amore immenso che lega un genitore ad un figlio (non credo vi sia amore più grande), sia perchè l'animo umano non è predisposto ad un dolore di questo genere in quanto "contro natura". Non so se sono riuscita a spiegarmi con esattezza, ma forse e sottolineo forse è relativamente più semplice per un figlio resistere alla perdita di un genitore piuttosto ke il contrario. Detto cio', spero di non aver riaperto le ferite con le mie parole (non è il mio intento, anzi il contrario.Se così fosse, pero', Sig. Nunzia la pregherei di dirmelo), vado avanti e arrivo al punto per il quale oggi ho deciso di scriverle.

Credo che cio' che più volte e forse ancora oggi (credo sappia a cosa mi riferisco), nel silenzio di una stanza ha kiesto ad Anna non sia giusto.
Da figlia, posso dirle che lei non lo vorrebbe.
Una ragazza di 18 anni, con la sua vivacità e gioia di vivere, vorrebbe vedere sempre un sorriso sul viso dei suoi genitori, SEMPRE, nei momenti felici e anke nei momenti difficili. Noi figli abbiamo bisogno di questo! Anna non è lì con lei fisicamente, ma ANNA E', Anna c'è!
Provi a sorridere, ci provi nonostante il dolore non passerà mai. Sono in tanti ad aver bisogno del suo sorriso:
i suoi alunni, suo marito e la stessa Anna ne sarebbe contenta!

Con la speranza ke possa strapparle un "mezzo sorriso" le Auguro Buon Onomastico! Sia serena, perchè sono sicura ke ANNA oggi più del solito è accanto a lei!
Riflessioni
Autore: Nunzia
Data: 25/3/2008 ore 10:26

Leggere i messaggi e le poesie che negli ultimi giorni ci avete inviato ha reso un pò meno dolorosi questi giorni,anche se come recitava una poesia di Coelho"...che non importa in quanti pezzi iltuo cuore si è spezzato,il mondo non si ferma aspettando che lo ripari"così è per il nostro dolore che èsempre lì duro,granitico ma purtroppo chi ci circonda non lo capisce pensa che il dolore abbia un inizio e una fine.E' dolce pensare di avere un angelo sempre vicino ma sapessi quante volte vorrei tirar fuori quell'angelo dai sogni e dai ricordi ed abbracciarlo veramenteGrazie a tutti per averci donato un pò del vostro tempo ed averci così permesso di poter parlare ancora della nostra Anna offrendoci ancora "...quell'ala di riserva".
Una piccola riflessione
Autore: Un sussurro di vento
Data: 24/3/2008 ore 17:16

Caro Giovanni, è vero quello che hai scritto: la tua dolce Anna ha scalfito anche il mio cuore... Te l'ho già scritto una volta: il mio rammarico è quello di non averla conosciuta ma di una cosa puoi essere sicuro... Sono sempre accanto a lei e come mamma anche a voi con il mio pensiero... Vi voglio bene!!!
sempre nei miei pensieri
Autore: licia
Data: 24/3/2008 ore 14:14

Voglio ringraziarti Signore,
per il dono della vita;
ho letto da qualche parte
che gli uomini hanno un'ala soltanto:
possono volare solo rimanendo abbracciati.
A volte, nei momenti di confidenza,
oso pensare, Signore,
che tu abbia un'ala soltanto,
l'altra la tieni nascosta,
forse per farmi capire
che tu non vuoi volare senza di me;
per questo mi hai dato la vita:
Perché io fossi tuo compagno di volo,
insegnami, allora, a librarmi con Te.
Perché vivere non è trascinare la vita,
non è strapparla, non è rosicchiarla,
vivere è abbandonarsi come un gabbiano
all'ebbrezza del vento,
vivere è assaporare l'avventura della libertà,
vivere è stendere l'ala, l'unica ala,
con la fiducia di chi sa di avere nel volo
un partner grande come Te.
Ma non basta saper volare con Te, Signore,
tu mi hai dato il compito di abbracciare anche il fratello
e aiutarlo a volare.
Ti chiedo perdono, perciò,
per tutte le ali che non ho aiutato a distendersi,
non farmi più passare indifferente
vicino al fratello che è rimasto con l'ala, l'unica ala,
inesorabilmente impigliata nella rete della miseria e della solitudine
e si è ormai persuaso
di non essere più degno di volare con Te.
Soprattutto per questo fratello sfortunato dammi,
o Signore,
un'ala di riserva.

Don Tonino Bello

...leggendola ho subito pensato a te e così te l'ho dedicata...tvbxs anna...
Non sei solo!
Autore: Maria
Data: 24/3/2008 ore 2:19

Tu non sei mai solo,
hai un Angelo accanto a te,
anche se può sembrarti lontano,
là da qualche parte nel cielo
che vola tra le nuvole,
ma quello è il posto
da cui gli Angeli provengono,
non dove risiedono.
Tu devi solo chiamarlo
perché sia subito al tuo fianco.
Perché tu non sia mai solo,
tu hai un Angelo accanto a te,
almeno uno se non di più.
Chiedigli qualcosa,
aspetta la risposta
attraverso la TV,
la posta o attraverso i sogni,
ci sarà un suo messaggio
dall'alto per aiutarti, guidarti,
per farti sentire amato.
Perché tu non sei mai solo,
c'è un Angelo accanto a te.
Quindi, se ti senti solo,
o se ti senti triste, ricorda
tu non sei mai solo, c'è un Angelo
accanto a te.
Serena Pasqua!
Autore: Maria
Data: 24/3/2008 ore 1:39

Posso soltanto immaginare che i suoi abbracci e i suoi baci, potete solo sentirli grazie ai ricordi, in momenti in cui, soli in una stanza, con la mente, tornate indietro di qualche anno. Vorrei riuscire a "materializzare" (entrando in punta di piedi nella vostra vita e senza voler sostituirmi a nessuno)cio' che una figlia e sicuramente anche Anna avrebbe voluto dirvi oggi... Serena Pasqua Sig.ra Nunzia e Sig. Giovanni! Che il mio abbraccio virtuale arrivi sino a voi!
Buona Pasqua Anna !


[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22]



Se vuoi inviare
ricordi, suggerimenti, foto,
invia una e-mail a:
anna@annamalvone.it